Nuova etichetta per la Barbera d'Asti Bosco Donne

La prima traccia del nome Bosco Donne in casa Doglia risale alla metà degli anni ’40 quando, negli atti di famiglia, venne così battezzato un vocato appezzamento di Barbera ubicato nella frazione Annunziata di Castagnole delle Lanze.

Nostro nonno Eugenio decise di tramandarne la storia, che racconta come durante la Prima Guerra Mondiale nel bosco situato sotto a quel vigneto trovassero rifugio le donne i cui uomini erano impegnati al fronte.

Era da tempo che attendevamo la giusta ispirazione per dedicare un'opera d'arte a Bosco Donne e alla sua storia, fatta di coraggio declinata al femminile, che la celebre illustratrice Maria Battaglia ha evocato attraverso un disegno suggestivo e ricco di tratti simbolici.

Ecco, questa è la nuova Barbera d’Asti Bosco Donne, dove la forza del nome si ritrova in un disegno speciale dedicato a lei. 

).