Italia | Marche

Umani Ronchi

Italia | Marche

La storia di Umani Ronchi inizia intorno ai primi anni Cinquanta a Cupramontana, nel cuore del Verdicchio Classico. La ricerca della terra migliore e la volontà di sperimentare in ambito agronomico ed enologico portano la piccola azienda agricola di proprietà della famiglia Bianchi-Bernetti a crescere e ad ampliare i propri confini. Dai Castelli di Jesi al Conero, fino all'Abruzzo, i vigneti di proprietà sono 210 ettari suddivisi tra Verdicchio, Montepulciano, Pecorino e altri vitigni tipici della costa Adriatica. 185 km di filari e 12 vigneti coltivati rigorosamente secondo i principi dell'agricoltura biologica, tra tradizione e innovazione. Ogni vino è il risultato di una sfida. Dalle condizioni più estreme del Conero, dove i vigneti vicini alla costa risentono dell'influenza mitigatrice del mare e di un terreno fortemente calcareo, ai Castelli di Jesi, dove la terra è molto profonda, caratterizzata dalle argille, e il Verdicchio trova la sua dimensione più naturale. A Roseto degli Abruzzi, ci sono 35 ettari dove la natura cresce rigogliosa e in armonia, contaminata dalla vicinanza del Gran Sasso e da dolci colline che respirano l'influenza mitigatrice del Mare Adriatico. Proprio in Abruzzo inizia nel 2001 il percorso verso la conversione e la certificazione biologica dei vigneti Umani Ronchi. Una vocazione, supportata dalle condizioni climatiche e ambientali favorevoli, che ha reso possibile una viticoltura orientata al rispetto delle uve e alla qualità del vino.

I VINI

).